Semplificazioni fiscali: l’impegno telematico cumulativo

Diwp_7939047

Semplificazioni fiscali: l’impegno telematico cumulativo

Fra le novità contenute nella Legge n. 58/2019, di conversione del decreto crescita, l’art. 4-ter introduce un’importante semplificazione per gli intermediari impegnati nella trasmissione delle dichiarazioni fiscali: il cosiddetto “impegno telematico cumulativo”. Se il contribuente, o il sostituto d’imposta, conferisce l’incarico per la predisposizione di più dichiarazioni fiscali ad un intermediario autorizzato, questi rilascia al contribuente o al sostituto d’imposta, anche se non richiesto, l’impegno cumulativo a trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati. In web tv Massimo Braghin, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, spiega cosa cambia e quali sono i vantaggi nel nuovo video per “L’esperto risponde”, soffermandosi anche sulla possibilità di inserire l’impegno cumulativo nel mandato professionale.

Guarda il video

Fonte: https://consulentidellavoro.mb.it/

Diwp_7939047

Crediti d’imposta: nuovo modello per aree sisma, ZES e Sud

Dal prossimo 25 settembre sarà operativo il nuovo modello per la comunicazione della fruizione del credito d’imposta per investimenti nelle aree colpiti dagli eventi sismici a partire dal 24 agosto 2016, nelle zone economiche speciali (ZES) e nel Mezzogiorno. La comunicazione dovrà essere presentata all’Agenzia delle entrate utilizzando il modello di comunicazione per gli investimenti nel Mezzogiorno nella versione aggiornata già disponibile sul sito dell’Agenzia. A comunicarlo è la stessa Agenzia nel provvedimento n. 670294 dello scorso 9 agosto, fornendo anche le istruzioni di compilazione.

Il modello potrà essere presentato online utilizzando la versione aggiornata del software relativo al credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, denominato “Creditoinvestimentisud” (CIM17), che sarà disponibile gratuitamente sul sito internet dell’Agenzia a partire dal 25 settembre. Il credito d’imposta sisma e il credito d’imposta ZES – si spiega nel provvedimento – sono utilizzabili in compensazione con le modalità di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, presentando il modello F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia, pena il rifiuto dell’operazione di versamento. Con separata risoluzione dell’Agenzia delle entrate sono istituiti i relativi codici tributo da indicare nel modello F24 e sono impartite le istruzioni per la compilazione del modello stesso.

Fonte: https://consulentidellavoro.mb.it/

Diwp_7939047

ANF: modifica importo conguagli


L’Inps, con il messaggio n. 3134 pubblicato sul sito il 28 agosto 2019, comunica l’elevazione da 3.000 a 20.000 euro dell’importo di regolarizzazione degli arretrati degli assegni per il nucleo familiare.

Leggi il messaggio

Fonte: http://www.consulentidellavoro.it

Diwp_7939047

Tirocini formativi

Attivazione di un percorso di introduzione
al mondo del lavoro

Diwp_7939047

Ricerca del personale

Selezioniamo i profili migliori

Diwp_7939047

Elaborazione buste paga

e gestione del personale